Cappellettoni ai Funghi Porcini

cappellettoni

Un altro classico autunnale della tradizione è la pasta fresca ripiena ai funghi, i Cappellettoni ai Funghi Porcini appunto, sono l’emblema della nostra capacità tutta italiana, di unire un prodotto principe della stagione, i funghi, alla maestria di abili mani per la realizzazione di specialità in vari formati.

I Cappellettoni sono la versione panciuta dei cappelletti, ideati secondo la mitogia culinaria ispirandosi all’ombellico di Venere. Questa variazione di grandezza meglio si adatta, a ripieni che una volta uniti alla sfoglia fresca, andranno a comporre i piatti che solitamente definiamo da asciutto, ovvero conditi con condimenti non liquidi, come ad esempio i brodi nelle varie declinazioni.

Possiamo accoppiare i Cappellettoni ai Funghi Porcini con un’altro prodotto dell’autunno, le castagne, realizzando un sugo in questo modo: fate lessare le castagne sbucciate, facendole bollire in acqua con una foglia di alloro e un poco di sale , dopo un’oretta assaggiatele per verificarne la cottura, dovranno essere morbide ma non sfatte, colatele e spellatele togliendo la pellicina esterna, schiacciatene una parte per ottene una specie di purea.
In un padella antiaderente sciogliete del burro, aggiungete le castagne e la purea che avete ottenuto precedentemente e fatele sfumare con il cognac o grand marnier, quando questo sarà evaporato lasciar cuocere a fuoco basso per una decina di minuti, mescolando spesso e  aggiustando di sale, se vi piace potete aggingere una spolveratina di cannella.